Ammutinamenti 9-19 settembre 2017

Ammutinamenti 2017

Festival di Danza Urbana e d'Autore a Ravenna

Oggi vogliamo allontanare lo sguardo dalle spiagge, per parlarvi di un festival che sta per travolgere le piazze, i musei, i teatri di Ravenna, fino ad arrivare alla Darsena della città: Ammutinamenti. Organizzato dall'associazione Cantieri e arrivato ormai alla sua 19° edizione, il festival porterà per strada anche quest'anno l'innovazione della danza contemporanea e d'autore, tra artisti emergenti e tanti nomi di fama internazionale.

"Altri paesaggi"

In Ammutinamenti 2017 la danza diventa il dispositivo per raccontare gli altri paesaggi della contemporaneità; si fa strumento della crisi, intesa come krisis, cioè momento del giudizio e della scelta. Si fa strumento anche del dubbio, vissuto come occasione di trasformazione e esperienza diversa dello spazio della nostra esistenza. La città diventa allora scena per azioni performative che colonizzano, come erbe pioniere, i luoghi; ne mutano radicalmente la fenomenologia, esponendoli a diversi punti di vista, a differenti pratiche umane, affettive, sociali e culturali. Ammutinamenti quest’anno apre la strada a micro-utopie realizzabili attraverso il corpo, l’azione e la parola. Non fornisce soluzioni, ma ipotesi concrete di altri paesaggi/passaggi possibili per la nostra esistenza. Ecco perché dal 9 al 19 settembre potrete assistere alle esibizioni dei giovani autori emergenti selezionati a livello nazionale per la Vetrina della giovane danza d'autore, affiancate da quelle dei più famosi Nicola Galli, Manfredi Perego e gruppo nanou.

“È certo difficile immaginare quale aspetto prenderanno i giardini per cui è prevista un’esistenza non inscritta in nessuna forma. A mio parere, giardini di questo tipo non dovrebbero essere giudicati sulla base della loro forma ma piuttosto sulla base della loro capacità di tradurre una certa felicità di esistere”

                                                                                                  Gilles Clément, Il giardino in movimento, pp. 15, Edizioni Quodlibet, 2011

 

 
Tra gli eventi da ricordare, c'è il mercatino del vintage e del second hand Garage Sale,  il 10 settembre dalle 11.00 alle 20.00 nell’area urbana Almagià.
 

Il programma del festival
Sabato 9 settembre

10.00 Ex tiro a segno: Darsena/ Ecosistema Creativo - workshop sui temi della performance, riusi urbani e industrie creative, all’interno del progetto Creative Spirits
        17.30 Piazza San Francesco: DEVICE Ravenna, evento speciale di CorpoGiochi
        18.00 Piazza San Francesco: Hector Plaza/ Ehiza
         A partire dalle 18.15 Piazza San Francesco, negozi e locali del centro città e della Darsena: DANDELION incursioni di corpi danzanti e parole
        22.00 Artificerie Almagià: Daniele Albanese / VON (a pagamento)

Domenica 10 settembre
        11.00-20.00 Area urbana Almagià: GARAGE SALE - mercatino vintage e second hand, performance, live music e mostra fotografica del progetto Untitled
        11.00-17.00 Artificerie Almagià: Invito alla danza/ appunti per nuovi innesti tra antico e contemporaneo - scuole di danza e gruppi informali del territorio 
        14.30-17.30 Palestra Montanari: Laboratorio CorpoGiochi OFF - laboratorio per adulti e bambini dai 5 anni  (a pagamento)
        18.00 Ex tiro a segno: Alessandro Carboni / As if we were dust 
        19.30 Banchina Darsena: Laboratorio CorpoGiochi OFF - dimostrazione di lavoro esito del laboratorio
        19.45 Darsena PopUp: Shani Militello / Gabbie - performance realizzata per RAM “Facciamo un ’77”. A seguire dialogo con l’artista e la curatrice Maria Rita Bentini
        20.30 Magazzeno Art Gallery: Performance site specific di Nicola Galli, e a seguire dj set a cura di Spoon  
        
 
Martedì 12 settembre
        21.30 Artificerie Almagià: CollettivO CineticO / 10 Miniballetti  (a pagamento)
 
Mercoledì 13 settembre
        21.30 Artificerie Almagià: Manfredi Perego | Tir Danza / Dei Crinali e Horizon Young esito del laboratorio realizzato con le allieve delle scuole di danza
         (a pagamento)
 
Venerdì 15 settembre

        15.30 e in replica 16.30 Artificerie Almagià: Davide Valrosso / We are not alone - esito della residenza d’autore nell’ambito del progetto Prove d’Autore XL con il corso triennale professionale del Balletto di Roma (a pagamento)
        21.30 Artificerie Almagià: Vetrina della giovane danza d’autore con:
        Ginevra Panzetti, Enrico Ticconi (Lazio) Jart 
        Angelo Petracca (Puglia) Studio sulla purezza
        Camilla Monga (Veneto) Quartetto per oggetti
        Francesco Colaleo, Maxime Freixas - MF (Campania) Chenapan (a pagamento)
        
        
Sabato 16 settembre
        16.00 e in replica 17.30 Biblioteca Classense: Vetrina della giovane danza d’autore con: Luna Cenere (Campania) Kokoro
        16.45 Piazza del Popolo: Vetrina della giovane danza d’autore con: Siro Guglielmi (Veneto) P!ink elephant 
        21.30 Artificerie Almagià: Vetrina della giovane danza d’autore con:
        Olimpia Fortuni (Emilia Romagna) Fray
        Matteo Marfoglia (Marche) CrossWord
        Simone Zambelli (Lazio) Non ricordo
        Sara Sguotti, Nicola Simone Cisternino - Sa.Ni. (Toscana) Tutt-Uno
        (a pagamento)
        

        
Domenica 17 settembre
        14.00 e in replica 15.00 Artificerie Almagià: Manfredi Perego | Tir Danza / Elegia del Vento  - esito della residenza d’autore nell’ambito del progetto Prove d’Autore XL con la Scuola del Balletto di Toscana (a pagamento)   
        16.00 e in replica 16.45 Ardis Hall: gruppo nanou / Alphabet - apertura pubblica del progetto (a pagamento)
        17.30 Artificerie Almagià: Vetrina della giovane danza d’autore con: 
        Mattia Russo, Antonio De Rosa, Umberto Ciceri - Kor’sia (Campania) Human
        Diego Tortelli (Lombardia) Pasiphae
        Isabella Giustina (Friuli Venezia Giulia) Destinata Guerriera
        Antonio Bissiri - Prendashanseaux (Sardegna) Oxidiana
        (a pagamento)

         
Martedì 19 settembre
        10.30 Piazza San Francesco: Compito in piazza - dimostrazioni urbane dei laboratori CorpoGiochi a Scuola con gli allievi delle scuole Primarie “Bartolotti”, “Balella”, “Muratori”, “Pasini” e “Cavina” e gli allievi della scuola Secondaria di primo grado “Montanari” 
 
Info utili
        I biglietti degli spettacoli a pagamento sono disponibili presso il luogo dello spettacolo a partire da un'ora prima (biglietti da 3 a 12 € - riduzioni valide per under 26, over 65, allievi di scuole di danza/corpogiochi, tesserati all'università degli adulti Bosi Maramotti).

          Punto ristoro a cura di Rifocillo - il vegan carrello.
        
        La performance presso la Biblioteca Classense e il laboratorio CorpoGiochi Off è a prenotazione obbligatoria.
        Il luogo di ritrovo per lo spettacolo As if we were dust di Alessandro Carboni è la banchina della Darsena di città in corrispondenza di Darsena Pop Up, dove è disponibile un servizio di noleggio bici. È anche possibile raggiungere autonomamente la sede dell’evento. 

          In caso di pioggia gli spettacoli del 9 e 19 settembre si svolgeranno presso le Artificerie Almagià.

 
Per rimanere informati sugli eventi del festival seguite gli aggiornamenti della pagina Facebook Ufficiale
        www.festivalammutinamenti.org
        info@festivalammutinamenti.org
        per prenotazioni e informazioni: +39 0544 251966 / + 39 320 9552632